« Tutte le news

Le regine del salto ostacoli

La finale del Global Champions Tour ha incoronato Luciana Diniz in sella al suo straordinario Fit for Fun: quali sono le altre amazzoni ad avere raggiunto il posto più alto del podio, o ad aver ricevuto la medaglia d’oro nei più importanti appuntamenti internazionali  del salto ostacoli?



Ecco a voi qualche ricordo…

image

Nel 1986, è stata un’annata tutta al femminile, e in effetti,  i quattro principali titoli mondiali sono stati vinti da delle amazzoni.  E’  la canadese Gail Greenough con il suo Mr T, ad Aachen, ad aggiudicarsi la medaglia d’oro nel salto ostacoli, l’unico campionato mondiale vinto da una donna ( campionato che da quel momento diventerà  WEG).
gail greenough

Gli europei del 1999 e del 2007 sono stati anche loro all’appannaggio delle donne; Alexandra Ledermann con Rochet M ad Hickstead e Meredith Beerbaum a Mannheim in sella a Shutterfly (Silvio I X Forrest xx).

ledermann-rochet-         Mannheim2007_Meredith_Shutterfly_

L’amazzone tedesca, sempre con Shutterfly vincerà per ben tre volte la finale della coppa del mondo, nel 2005, 2008 e 2009. Quattro  americane hanno  vinto a loro volta la finale, massimo appuntamento delle gare indoor: Melanie Smith e Calypso, Leslie Burr Lenehan con McLain , Katharine Burdsall su The Natural e  Beezie Madden con Simon, rispettivamente nel 1982, 1986, 1987 e 2013.

melanie Smith - Calypso          katharina Burdsall-The natural     leslie Burr Lenehan

beezie madden

 

Il Global Champions Tour è entrato a fare parte degli appuntamenti maggiori del salto ostacoli; la sua finale è molto ambita, oltre la già nominata Luciana Diniz, l’irlandese Jessica Kurten si aggiudica l’edizione del 2008, e per ben due volte, è l’amazzone australiana Edwina Tops Alexander a vincere, nel 2011 e 2012 con Itot du chateau.

jessica kurten                         Edwina-Tops-Alexander

Ma non dimentichiamo che i podi rosa, malgrado tutto, in altre discipline come dressage e completo,  sono molto più numerosi.

 

 

Frédérik Durand

  1. E Pénélope Leprevost??

Commenta