WEB MAGAZINE

Sport

Curiosità

Da provare: due esercizi targati Missy Clark

0 di SebastianHidalgo

Ci siamo passati tutti: ti prepari per saltare e cerchi una distanza giusta, ma per qualche motivo non riesci a vederla. È un momento stressante che nessuno di noi può evitare.

Per quanto la “distanza perfetta” si possa effettivamente trovare, spesso è difficile e non tutte le volte si riesce ad andare a segno.

Nonostante questo, con molta pratica e costanza si possono ottenere miglioramenti notevoli.

Nella sua recente Masterclass, Missy Clark analizza passo per passo il procedimento per affinare questa abilità ed imparare a gestire meglio la distanza, tenendo sempre a mente che la pratica costante è l’unico modo di imparare a gestirla meglio.

1) Due barriere, molte distanze

Mettere due barriere a terra possono sembrare un esercizio facile e banale, ma sono uno dei migliori esercizi per allenare l’occhio: questo esercizio è perfetto per ogni livello di esperienza e per ogni tipo di cavalli. Per dirlo con le parole di Missy, “Le barriere sono quel tipo di pratica base che non si ripete mai abbastanza”

Per mettere in pratica questo esercizio, posizionate due barriere a terra lasciando tra loro una distanza di 18-20 metri.
Successivamente, a seguito di un accurato riscaldamento, potete giocare con le falcate – provate cinque tempi, poi sei, poi quattro lunghi. Se vi sentite a vostro agio ed il cavallo è ben addestrato provate sette tempi molto stretti.

 

Missy fornisce tre aree sulle quali focalizzarvi mentre lavorate sulle barriere a terra: ritmo del cavallo, lunghezza della falcata e velocità.
Un altro utile consiglio per migliorare la capacità di trovare distanza tra le barriere è quello di tenere a mente il fatto che sono barriere per terra e non salti, quindi non dovremmo muovere il busto mentre il cavallo ci passa sopra.

2) Crossrail Gymnastics per affinare il posizionamento

Missy spiega che il posizionamento del corpo gioca un ruolo fondamentale per via dell’impatto che ha sull’equilibrio del cavallo, e che sarà un fattore decisivo nella distanza che andremo a cercare: se riusciamo a concentrarci su una postura corretta, riusciremo a gestire molto meglio la distanza.

L’esercizio da eseguire è la crossrail gymnastics, ovvero una serie di croci.

Preparate quattro crocette a circa 6.5 metri di distanza l’uno dall’altra, ad un’altezza che sia appropriata al vostro livello di esperienza.
Col tempo e la pratica, potrete ridurre la distanza di circa un metro per costringervi ad avvicinarvi con un galoppo più riunito: in tutto questo, la vostra concentrazione dovrebbe rimanere nel mantenere il busto fermo e lasciare che sia il salto del cavallo a chiudere l’angolo tra torso e fianchi.

La sensazione che avrete sarà quella di venire lasciati indietro a mezz’aria, ma è normale visto che ci si concentra sul mantenere fermo il busto: con l’abitudine e l’esercizio costante, però, ci abitueremo a questa sensazione e la nostra capacità di vedere la distanza migliorerà considerevolmente.

Articoli Correlati