WEB MAGAZINE

Sport

CuriositàCuriosità

Il “Cavallo Cenerentola”: il sogno americano in chiave equina

0 di SebastianHidalgo

Sessant’anni dopo che la storia di un cavallo conquistò i cuori di un’intera nazione, il ricordo di questo animale dalla vita unica è ancora vivo nel cuore di molti e, anche noi, abbiamo deciso di ricordarlo con un breve approfondimento.

Il protagonista della storia è Snowman, e la vicende che hanno caratterizzato la sua vita sono considerate uno dei più grandi esempi di “dalle stalle alle stelle” dell’equitazione.

Le Stalle

La storia del cavallo cenerentola è quella di un animale dalle origini tanto umili quanto il compito a cui era destinato: il lavoro agricolo e la vita nei campi, lontano dalla gloria e dai podi che spettano ad altri cavalli. Già all’età di otto anni, Snowman, aveva esaurito la sua vita utile ed aveva fatto il suo lavoro, motivo per cui venne mandato al macello dal suo proprietario. Eppure, è qui che la vita di questo cavallo fa un cambiamento totale ed inaspettato.

Nel 1956, Snowman viene messo all’asta insieme a molti altri cavalli: alcuni vennero venduti, ma lui no e venne messo in fila per salire sul camion che lo avrebbe portato al macello… e ci sarebbe andato, se non fosse stato per un ritardatario che arrivò all’asta proprio mentre i cavalli rimasti venivano caricati: si trattava di Harry de Layer, un istruttore di equitazione di Long Island (New York) che mise gli occhi su Snowman e lo acquistò per 80$ con l’idea di utilizzarlo come cavallo per principianti durante le sue lezioni di equitazione presso la scuola per ragazze dove lavorava.

Già questo era un destino molto migliore per Snowman, ma il vero cambiamento avvenne quando un vicino di Harry de Layer acquistò questo grigio che, però, non aveva intenzione di vivere lontano da Harry.
Infatti, Snowman, tornava puntualmente a casa de Layer saltando alcune alte recinzioni e rivelando così il suo grande e nascosto potenziale. Morale della favola: Harry dovette ricomprarlo.

Le Stelle

A distanza di circa due anni, Snowman iniziò a vincere alcune competizioni di salto ostacoli, diventò famoso per il suo carattere docile e venne nominato Cavallo dell’Anno dalla US Equestrian Federation, Campione della Professional Horseman’s Association, e Campione del Diamond Jubilee al Madison Square Garden.

Il pubblico apprezzò Snowman al punto tale da farlo diventare una vera star: il cavallo fece più comparse televisive, venne fotografato mentre compiva azioni insolite come saltare su altri cavalli, e su di lui vennero scritti ben due libri. Snowman fu una vera leggenda vivente che aveva un suo vero e proprio fanclub e che veniva spostato per fare comparse a numerosi eventi di vario tipo.

Sempre al Madison Square Garden, una delle più prestigiose sedi di eventi sportivi della storia, Snowman diventò il primo cavallo nella storia a vincere due One Jumper Championships consecutive (1958-1959): correva l’anno 1959, appena tre anni dopo l’acquisto da parte di Harry de Layer.

Quello stesso anno, durante l’Agricultural Exhibition di Bermuda, Snowman prese parte da un’esibizione che lo mise contro alcuni dei cavalli che aveva già battuto ai campionati di salto ostacoli statunitensi: contro ogni probabilità, Snowman riuscì a vincere di nuovo aggiudicandosi non solo la vittoria ma anche la stima e l’affetto degli abitanti dell’isola. Dopo questo evento, adulti e bambini fecero la fila per farsi una foto con il “cavallo Cenerentola“.

Fine Carriera & Lascito

Snowman, che restò di proprietà di Harry de Leyer fino all’ultimo dei suoi giorni, si ritirò dopo la sua performance di Bermuda e morì alla veneranda età di 26 anni, nel 1974, a causa di insufficienza renale, dopo una vita passata insieme a Harry e alla sua numerosa famiglia in veste di “cavallo di casa” e migliore amico di Harry.

Nel 1992, Snowman ebbe l’onore di essere introdotto nella United States Show Jumping Hall of Fame, e nel 2005 la Breyer Animal Creations, una ditta americana che si occupa di modellini di cavalli, creò un modello in onore di Snowman.
Nel 2011 un altro libro venne pubblicato su di lui, “The Eighty Dollar Champion: Snowman, the Horse That Inspired a Nation”, ed il librò raggiunse il primo posto tra i New York Times Bestsellers.

Più recentemente, nel 2016, il documentario Harry & Snowman venne dedicato a questo cavallo straordinario ed alla sua storia. Il documentario è disponibile su Netflix e contiene filmati originali delle performance di Snowman.