LifeStyle

Tra Natura e Divinità: Ode al Cavallo

0 di SebastianHidalgo

Non solo sport, e non solo notizie: chiunque abbia mai toccato un cavallo sa che l’equitazione è molto più di questo.

Ecco perché, oggi, ho deciso di rendere protagonista l’arte condividendo con voi un breve pensiero… un’ Ode al Cavallo.

“Al genere umano è stato dato un dono,

un essere capace di essere:

amico di spasso, e socio di lavoro;

elegante e di silente compagnia,

senza dire una parola può trasmettere qualsiasi cosa;

un essere sensibile e con la propria personalità,

che può sentire lo stato d’animo di chi ha a vicino

e rispondere con azioni in sintonia o in disarmonia.

Trasmette beatitudine

ma rileva e comunica un pericolo eminente e reale

quando la semplicità umana non lo vede arrivare.

Un essere vivente voluminoso e potente

che a volte galleggia nel aria; un essere

che richiede le cure di un figlio giorno dopo giorno,

ma che

da tempo immemore,

restituisce al suo umano tanto,

poiché proporzionale direttamente al tempo che gli passi vicino,

più stai con questo essere e più ricevi da lui.

È così sinonimo

di bontà e forza

che le sue sembianze non sono mai state usate

per raffigurare il male,

ma sempre il bene:

Pegaso ed Unicorno

sono le espressioni mitologiche

e figurative

di questo regalo concordato per noi

dagli dei e dalla e natura,

 

IL CAVALLO,

mai una proprietà,

sempre un regalo.”