WEB MAGAZINE

Sport

News

Fieracavalli 2019: il primo iscritto è Michel Robert!

0 di MaddaVi

La dead line per le iscrizioni al CSI5*-W di Jumping Verona è ancora lontana (23 ottobre) ma c’è già un primo iscritto illustre:Michel Robert sarà infatti tra i protagonisti grazie ad una wild-card del comitato organizzatore.

L’inossidabile asso francese (classe 1948!) torna a Jumping Verona da dove manca dal 2010 e, dopo aver appeso per un periodo gli stivali al chiodo, sta vivendo una seconda giovinezza sportiva come testimoniano le vittorie nel Piccolo Gran Premio dello CSIO5* di San Gallo ed il recente Gran Premio del CSI3* di Valence.

La presenza di Michel Robert in gara rafforza il ruolo di primissimo piano che il fuoriclasse transalpino, vero monumento dell’equitazione, avrà quest’anno a Fieracavalli. Michel Robert è infatti parte attiva di ‘Fieracavalli Academy’, nuova iniziativa che promuove un approccio etico al mondo del cavallo: insieme al Team WOW, di cui è il responsabile tecnico, è infatti testimonial della parte sportiva del progetto e sabato 9 novembre, con la sua WOW Michel Robert Experience, terrà un’intera giornata di formazione teorica e pratica ad amazzoni, cavalieri e appassionati di ogni età.

Di Fieracavalli, Jumping Verona e Fieracavalli Academy hanno parlato oggi Giovanni Mantovani, direttore Generale di Veronafiere e Barbara Blasevich membro del cda della fiera, allo Stadio dei Marmi di Roma in occasione della sedicesima tappa del Longines Global Champions Tour 2019, alla presenza del presidente del Coni Giovanni Malagò, Marco di Paola, presidente FISE, Simone Perillo, segretario generale FISE, Alessandro Silvestri, presidente Fitetrec-Ante.

Dopo Piazza di Siena a maggio, torniamo oggi a Roma per il Global, in una sorta di simbolico passaggio del testimone tra gli eventi che rappresentano le massime espressioni dello sport equestre in Italia. Un testimone che, da lunedì, passerà di diritto a Fieracavalli dove, a novembre, si terrà per il 18° annoJumping Verona: l’unica tappa italiana della Longines Fei Jumping World Cup”, ha dichiarato GiovanniMantovani, direttore Generale di Veronafiere.

Ospitare tre grandi manifestazioni diverse una dall’altra, a distanza di pochi mesi e con dinamiche, scenari e contesti molto diversi, è un motivo di grandissimo orgoglio e prestigio per lo sport italiano, –ha commentato Malagò – quel 32 per cento di risorse in più, circa 60 milioni, che la Riforma dello sport assegna al sistema nasce proprio dai risultati degli eventi del 2018 che siamo riusciti a mettere insieme,grazie all’abilità delle federazioni e di organizzatori come Veronafiere con Jumping Verona. Fieracavalli,manifestazione con numeri record, e con una tradizione centenaria, nata prima della Federazione eprima del Coni è veramente un’eccellenza e alfiere della promozione dello sport”.

foto/fonte: press