WEB MAGAZINE

Sport

News

Arrivano a Roma le Ponyadi 2019 Kep Italia

0 di MaddaVi

Presenti tutte le discipline e attività equestri praticabili insieme al cavallo e in questo caso specifico il pony, le competizioni in programma sono aperte agli allievi delle scuole di equitazione che vanno dai 5 ai 14 anni di età.

Create dalla Federazione Italiana Sport Equestri nel 2006 come naturale proseguimento di quelli che erano stati fino ad allora i Giochi della Gioventù, le Ponyadi hanno dimostrato da subito la struttura vincente di un evento che rappresenta al meglio la fusione tra l’attività sportiva equestre di base e l’aspetto fondamentale del gioco, che nel bambino rappresenta una delle attività più importanti per il sano sviluppo della personalità e della socializzazione.

Ancora una volta ci troveremo in una festosa invasione della fantastica cornice liberty immersa nel verde dell’Ippodromo Gen. Giannattasio dei Lancieri di Montebello a Tor di Quinto, nel cuore di Roma, che dal 28 al 31 agosto dedicherà, in sinergia con la Fise, le sue risorse e le sue strutture a rendere indimenticabile la presenza di oltre mille bambini, oltre 1200 pony, supportati dai loro ippogenitori e familiari, istruttori, amici e accompagnatori.

Per il 2019 vedremo sfidarsi le rappresentative di ciascuna Regione in ben 20 diverse specialità e discipline: Gimkana 2, Gimkana Jump 40, Gimkana Cross, Pony Games, Carosello, Presentazione, Piccolo Gran Premio, Run & Ride, Salto Ostacoli, Concorso Completo, Country Jumping, Dressage, Volteggio, Endurance, Horseball, Attacchi, Polo, Reining e per la prima volta, in linea con il progetto di inclusione che la Federazione ha messo in campo si svolgeranno anche le Paraponyadi, dove anche giovanissimi con disabilità saranno protagonisti dello sport con il Parareining, il Paraendurance, Volteggio e Attacchi Integrati.

Obiettivo ambizioso che già lo scorso anno è stato raggiunto ampiamente, con un impegno organizzativo notevole nella struttura dove saranno impiegati ben 8 campi gara tra erba e sabbia, la zona dedicata al cross, il boschetto per l’endurance e 6 campi prova, le relative scuderie, le aree destinate al soggiorno in  tende e camper ed un efficiente parcheggio van.

Saranno le rappresentative di 19 Regioni e della Repubblica di San Marino che hanno aderito all’evento ludico della Fise più atteso dell’anno a darsi battaglia per la conquista del medagliere 2019, che andrà ovviamente alla Regione che avrà conquistato il maggior numero di medaglie d’oro.

 

Giovedì 29 agosto nel pomeriggio si svolgerà la cerimonia del Giuramento dell’Atleta, dove sfileranno le rappresentative regionali e un giovane atleta presterà il giuramento di fedeltà ai valori sportivi, seguito dall’accensione del braciere, che con un chiaro richiamo ai Giochi Olimpici rappresenterà un momento molto suggestivo a cui prenderanno parte migliaia di presenti.

L’evento sarà trasmesso in web streaming sul sito www.fise.it, con diretta in contemporanea delle gare sul campo Tribuna (Pony Games) e sul campo Nuovo (Salto Ostacoli) mentre foto e post saranno inoltre pubblicati sulle pagine istituzionali FISE dei social Facebook, Twitter ed Instagram.

Ponyadi 2019 Kep Italia ha ricevuto il patrocinio del Comune di Roma e dalla Regione Lazio, Inail ed Esercito Italiano, e catalizzerà per quattro giorni l’attenzione del mondo degli sport equestri sulla Città, offrendo alla Capitale e al territorio circostante un’importante occasione di visibilità.

“Amore per il cavallo, sport, divertimento e aggregazione, con un importante focus sui temi sociali. Sono questi– ha detto il Presidente FISE, Marco Di Paola – gli obiettivi che la Federazione Italiana Sport Equestri si è posta con l’organizzazione delle Ponyadi 2019 KEP Italia. L’evento interamente dedicato ai bambini e ai loro compagni di sport e gioco, è giunto ormai alla quattordicesima edizione. Considerata una vera e propria olimpiade del mondo del pony, la manifestazione mette in risalto tutti i più importanti valori di lealtà e spirito di sacrificio propri dello sport, con tanto di giuramento dell’atleta. Quest’anno – ha concluso il Presidente della FISE – abbiamo voluto affiancare alle tradizionali discipline anche quelle relative alle diverse abilità. Crediamo, infatti, che la Federazione debba dare ai suoi atleti un messaggio di aggregazione e inclusione già in giovane età. Per il raggiungimento di questo obiettivo dobbiamo ringraziare anche il cavallo o i pony, che si prestano ogni giorno a fornire a noi tutti delle vere e proprie lezioni di vita”.

Una grande novità farà sognare grandi e piccini: Spirit, il cartoon della Universal Music Group che ha come protagonista il famoso cavallo selvaggio, sarà Main Partner dell’evento con tante emozioni.

Main partner saranno anche Intesa Sanpaolo con accattivanti proposte per tutta la famiglia, Kinder+Sport con sport, giochi e gadget, Land Rover che offrirà avventure a bordo delle autovetture e Amadori con super sorprese ed il MIPAAFT, che proprio nel 2019 ha annunciato l’istituzione del Libro Genealogico del Pony e che in questa occasione disporrà un corner per la raccolta di dichiarazione dei pony e cavalli Non DPA.

L’iniziativa intende agevolare i proprietari di cavalli che si adeguano a quanto stabilito dalla delibera del Consiglio federale del 30 luglio 2019 dove si determina che dal 1° gennaio 2020 potranno essere iscritti o rinnovati ai Ruoli federali soltanto i cavalli atleti che sono stati dichiarati dai loro proprietari, e in maniera irrevocabile, non destinabili alla produzione alimentare (NON DPA).

A rendere ancor più speciali le quattro giornate saranno i nostri Official Sponsor Parlanti, Pegus, Equiplanet, Elementa, e i nostri Supporter Hippolyt, Borgo di Celle, Interflora, My Horse, Norda, ItalPorketta.

Media Partner sono Rai Radio Kids, Radio Dimensione Suono Soft, L’Arca di Noè e Super!, che racconteranno le avventure con i nostri amici pony.

foto/fonte:fise

Articoli Correlati