WEB MAGAZINE

Sport

CuriositàCuriositàNews

Tempo di estate e tempo di lettura!

0 di MaddaVi

Tempo di estate e tempo di lettura: qualche libro per gli appassionati.

Arriva l’estate e per chi ha occasione di rilassarsi al mare potrebbe essere utile avere a disposizione qualche titolo di libri a tema equestre.

Un’autrice che senza dubbio sarà nota alla stragrande maggioranza dei fan della fortunata serie tv Game of Thrones, dei film Hunger Games#ScrivimiAncora è Jojo Moyes.

Jojo Moyes è una scrittrice e giornalista inglese, vincitrice per ben due volte del premio Romantic Novel of the Year Award da parte della Romantic Novelists’ Association.

Tra i suoi maggiori successi trionfa senza dubbio il commovente libro Io prima di te (in inglese Me Before You) del 2012 da cui è stato tratto nel 2016 un film omonimo che ha visto come protagonisti Emilia Clarke e Sam Claflin.
Me Before You sono poi seguiti Dopo di te (After You del 2015) e Sono sempre io (Still Me, del 2018).

Non tutti sanno, però, che nel 2009 (nel 2016 in Italia) l’autrice ha pubblicato un libro che ha come protagonista l’amore profondo tra una ragazza, Sarah, e Boo il suo cavallo. Una corsa nel vento (The Horse Dancer), questo il titolo dell’opera, racconta la storia di una ragazzina a cui la vita non ha sorriso e di una donna che ancora cerca di fronteggiare i propri fallimenti. Tra le due scatta un’astio improvviso, ma poi le circostanze della vita le porteranno a mutare questo sentimento e a trasformarlo in qualcosa di costruttivo.

Henri Lachapelle sta insegnando alla giovane nipote Sarah come sfidare la gravità insieme al suo cavallo, proprio come faceva lui mezzo secolo prima in Francia. Ma quando la tragedia irrompe, Sarah è lasciata sola a fronteggiarne le terribili conseguenze. In un altro angolo della città l’avvocato Natasha Macauley è costretta a dividere la casa con il suo carismatico ex marito. Quando la sua strada incrocia quella di Sarah, la vita sembra di nuovo offrirle una possibilità. Ma non sa che Sarah custodisce un segreto, in grado di cambiare per sempre le loro vite…

 

Tra gli autori che voglio prendere in considerazione oggi troviamo anche Patrizia Carrano.

Patrizia Carrano, classe 1946 è nata a Venezia. É un’abile giornalista e critica cinematografica. Scrive inoltre per il teatro, per la radio e la televisione. Attualmente vive e lavora a Roma.

Di seguito, ecco qualcuno dei suoi testi:

1. Notturno con galoppo

Sei racconti che hanno come tema comune il rapporto tra l’uomo e il cavallo, in vari contesti: prima di una gara, al circo, nei momenti decisivi della vita. Sono storie di dolcezza, di comprensione, di strazio, nelle quali l’autrice introduce elementi fantastici e fatti realmente accaduti.

2. L’Ostacolo dei Sogni

Nell’ottobre del 1938, Osoppo, uno splendido baio irlandese montato dal capitano Antonio Gutierrez, conquistò a Siena il record mondiale di elevazione, saltando al primo tentativo due metri e quarantaquattro centimetri. Partendo da questo fatto di cronaca, Patrizia Carrano ci racconta l’avventura del piccolo Salvatore, giovane stalliere che si ribella alla sua sorte, corre grossi rischi, affronta la fame e la solitudine, compiendo infine con il cavallo che tanto ama un’impresa eccezionale.

3. Campo di Prova

Sei racconti come una sorta di romanzo corale sul rapporto appassionato che ancor oggi lega cavalli e cavalieri.
Se un tempo questi animali accompagnavano i tre grandi desideri dell’uomo, cacciare viaggiare combattere, oggi è nello sport che si rinnova un legame così antico e profondo da aver dato origine al mito del centauro Chirone.
Eppure i racconti di “Campo di prova” non parlano solo di sport. Gli stessi cavalli divengono cartine di tornasole capaci di svelare i caratteri degli uomini che li possiedono e li montano.

Patrizia Carrano ha dichiarato, riguardo a Campo di Prova: “Campo di prova è il terzo libro che dedico ai cavalli. Scrivo di loro perché li amo, li frequento, li conosco, e sono orgogliosamente convinta di saperli raccontare bene. Uso i cavalli per descrivere gli spigoli, i baratri e le qualità degli uomini. Campo di prova riunisce sei racconti, ma va letto come un romanzo corale. Così come succedeva con Notturno con galoppo, uscito nel 1996, sotto il cui titolo si raggruppavano altri sei racconti. Non si contano i cavalli che hanno bussato alla porta della mia scrittura chiedendo fosse loro dedicata una storia. Ma ogni cavallo ha un proprietario, un cavaliere, oppure un’amazzone… e così la storia di questi meravigliosi animali si intreccia fatalmente con quella degli uomini. E ne racconta speranze, delusioni, cattiverie, tenerezze. Del resto, a pensarci bene, cos’è la vita se non un campo di prova?”

Patrizia Carrano ha la grande capacità di riuscire ad assorbire completamente il lettore in ogni racconto.
Le situazioni e le ambientazioni sono così reali che al termine della lettura lasciano una sensazione di nostalgia.
Chi conosce certe scuderie, certi campi, li rivede davanti agli occhi. L’immaginazione si fonde con i ricordi e con le storie.
Il lettore non è mai solo un lettore: entra nel vivo delle vicende, capisce e comprende i personaggi e le loro azioni.
Quando il libro si chiude, nessuna storia è mai finita ed i personaggi vengono salutati con un “arrivederci”.

Per chi volesse, invece, immergersi in una lettura basata su una storia vera ed ambientata nell’America degli anni ’30 spicca Seabiscuit: una leggenda americana di Laura Hillenbrand.

Nel 2003, da questo libro dal titolo originale Seabiscuit: An American Legend (2001), è stato tratto il film Seabiscuit – Un mito senza tempo.

Classe 1967, Laura Hillenbrand, raccontando le vicende straordinarie che hanno commosso un’intera nazione e cambiato le vite di tre uomini e di un cavallo da corsa, ha saputo descrivere con particolare cura i dettagli di un periodo di grandi difficoltà.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Foto: screenshot film