WEB MAGAZINE

Sport

News

Campionati Europei 2018: criteri di qualifica nel Dressage

0 di MaddaVi

I binomi dovranno aver ottenuto la qualifica FEI secondo il livello di Campionato come indicato nel programma del Dipartimento per i vari livelli.

Il periodo di qualifica, per i Campionati Europei Giovanili 2018, è iniziato il 1° settembre 2017.

In caso di 4 o più binomi qualificati per determinare la composizione della squadra saranno tenuti in considerazione:

  1. Analisi dei risultati in successione:
  1. Media fra tutti i risultati in categorie di selezione, effettuati dal 1° settembre 2017 in CDI, sia in Italia che all’estero, alla data di chiusura delle iscrizioni nominative (in via indicativa scadono 4 settimane prima della data dell’evento) per i rispettivi Campionati.
  2. Media fra i 3 migliori risultati ottenuti in TEAM TEST in CDI dal 15 febbraio 2018 – anche in Italia.
  3. TOP SCORE in TEAM TEST in CDI negli ultimi 3 mesi.
  4. Posizione in Ranking List della FEI (l’ultima prima della definizione della squadra).
    1. Parere del Responsabile di Dipartimento
    2. Parere, previo visita da concordare con il proprietario del cavallo, del Veterinario Federale.
    3. Approvazione del Presidente e/o del Consiglio Federale.
    4. In caso di prestazioni equivalenti, verranno privilegiati i risultati ottenuti nelle categorie di appartenenza in CDI in prossimità dei Campionati Europei, sentito il parere del R.D.

Nel caso in cui in una squadra si fossero qualificati solo tre binomi il C.F. si riserva il diritto, a suo insindacabile giudizio, di convocare un quarto binomio per completare la squadra, scelto secondo i criteri sopra elencati, sentito il parere del Responsabile di Dipartimento, così come nel caso in cui fossero qualificati 2 o meno di 2 binomi la decisione di presentare una squadra.

Il Responsabile del Dipartimento Dressage, Cesare Croce, segnala che al fine delle qualifiche per la selezione ai Campionati Europei giovanili di tutti i livelli, i Campionati Assoluti di Cattolica 2018 non saranno obbligatori, ma i risultati delle categorie corrispondenti ai Team Test dei vari livelli saranno parificati a quelli ottenuti nei CDI in Italia o all’Estero.

 

 

 

 

Foto/Fonte: cs-fise