WEB MAGAZINE

Sport

CuriositàNews

Festival ARTCHEVAL: quando l’arte incontra il mondo dei cavalli

0 di MaddaVi

Festival Artcheval-Offcheval: oltre 50 artisti coinvolti nell’esposizione di arte contemporanea a Saumur.

Dal 14 ottobre 2017 al 7 gennaio 2018 si terrà a Saumur, in Francia, più precisamente al Centro di Arte Contemporanea Bouvet-Ladubay, l’esposizione di arte contemporanea prevalentemente dedicata ai cavalli.

Saranno oltre 50 gli artisti coinvolti: un’ottima occasione per poter vedere a 360° le varie interpretazioni e visioni di questi meravigliosi soggetti.

La mostra sarà aperta al pubblico dal mercoledì alla domenica con giorni di chiusura dal lunedì al martedì.

Dal mercoledì al sabato gli orari saranno 14:00-17:00, mentre alla domenica la mostra sarà aperta anche alla mattina, dalle 10:00 alle 12:00.
L’entrata è gratuita e libera a tutti.

Questa edizione riguarderà nel dettaglio gli ultimi 25 anni di arte equestre e dedicherà a 8 artisti scelti le 8 sale principali del Centro di Arte Contemporanea Bouvet Ladubay.
8 universi, 8 visioni, 8 atmosfere, 8 colorazioni: il cavallo visto in ogni sua sfumatura.

Mentre ARTCHEVAL volge lo sguardo allo sviluppo e all’idea di mostra collettiva, insito in questo Festival ci sarà anche per il 5° anno consecutivo OFFCHEVAL, in scena dal 14 ottobre al 15 novembre 2017.

Offcheval non solo riunisce numerosi artisti, ma crea anche una vera e propria catena di eventi uniti dal cavallo e dall’arte equestre.

Ogni artista seleziona le proprie opere da esporre, le date della mostra, l’organizzazione di un vernissage, di un laboratorio, di una conferenza, il tutto secondo i suoi desideri.

L’OFFCHEVAL è anche, a volte, l’occasione per alcuni artisti di farsi conoscere ad un costo inferiore, ovvero senza spese di esposizione, e di ideare e organizzare la mostra in luoghi insoliti.

Il Comité Equestre de Saumur si è recentemente impegnato a mettere insieme vari artisti, ad organizzare le loro riunioni, ad aiutarli a scegliere i luoghi e gli eventi che ruoteranno attorno e all’interno di OFFCHEVAL.
Tutto questo per creare una dinamica territoriale in modo che ognuno possa approvare questo Festival sentendosi coinvolto.

Ogni anno, tra i 25 ed i 30 luoghi ospitano uno o più artisti, a volte per un singolo lavoro, altre per cinquanta persone e innumerevoli opere esposte.
In queste occasioni, sin dalla creazione di OFFCHEVAL, vengono collegati più di 60 artisti per un totale di oltre 300 opere d’arte a Saumur e sul territorio della comunità.
Di conseguenza, è molto difficile non incontrare un lavoro in corso lungo la strada, in una caffetteria, in una scuola, persino in una chiesa o in una piazza: grazie all’OFFCHEVAL, l’arte si diffonde ovunque e alla portata di tutti.

L’ingresso per ogni esposizione è gratuito e le opere sono in gran parte in vendita.

Maggiori informazioni:


Foto/Fonte: website

Articoli Correlati

Bénédicte Gelé: l’Art pour l...

Bénédicte Gelé: un' artista francese con una particolare attenzione verso il mondo dei cavalli. Nata nel 1975 e cresciuta nella periferia di Pa...
11/10/2017
0