WEB MAGAZINE

Sport

News

Nina Gromova di nuovo in sella per il suo compleanno!

0 di MaddaVi

Durante la giornata di martedì 7 marzo, al Grand International Equestrian Club “PRADAR” (Mosca) si è potuto assistere ad un’emozionante momento.

La 95-enne Nina Gromova è tornata in sella in occasione del suo compleanno.
Nina-GromovaNina Gromova è una grandissima donna di cavalli, molto conosciuta in Russia. E’ famosa per aver gareggiato con lo stesso cavallo, Dida (Blasius x Dideldumdei)  nelle discipline del Salto Ostacoli, Completo, Dressage e Ippica.

Per quanto riguarda il Completo ed il Salto Ostacoli, Nina Gromova e Dida hanno vinto il titolo di campioni nazionali, e nelle 4 e 6 km di steeple-chase hanno concluso con un tempo rimasto ancora imbattuto.

Ma il successo più importante è arrivato dalla disciplina del Dressage: il binomio, infatti, ha raggiunto il livello Olimpico. Nina, oltre ad aver avuto un’incredibile carriera sportiva ha fatto anche parte del primo FEI Dressage Committee con Horst Niemack (GER) e Gustaf Nyblaeus (SWE).

Successivamente, dopo aver allenato cavalli e cavalieri in Bielorussia ed in Lituania, e dopo anni di lavoro anche con altre nazioni, la sua carriera subì uno stop forzato a causa di una brutta caduta.

Quest’anno, questa fenomenale donna ha celebrato io suo 95° compleanno e la sua decisione ha sorpreso tutti: voleva un gala per Nina-Gromovapoter tornare in sella ed in campo per dimostrare che l’equitazione è uno sport che non ha età.

Per questo evento, GIEC “PRADAR” ha procurato una 15-enne baia di nome Moulin Rouge a Nina.

Una volta tornata in sella, Nina, ha dimostrato di saper mantenere ancora il suo stile anche dopo anni e anni di stop.

Tutti erano emozionati ed elettrizzati per lo spettacolo a cui potevano assistere: all’amazzone brillavano gli occhi dalla gioia nel vedere che nulla era mutato con il passare degli anni.

Questa campionessa ha saputo dimostrare che l’Equitazione è uno sport senza tempo, senza età: è un qualcosa che va oltre un dato anagrafico.
Ha dimostrato che le emozioni e le capacità sono parte del cavaliere non si spegneranno mai.

Foto//fonte: equnews

Articoli Correlati